Posterous, ai posteri l’ardua sentenza

posterousTwitter è il socialcoso più effervescente del momento. Mentre Facebook festeggia i 200 milioni di iscritti, Twitter supera negli USA i 14 milioni di utenti registrati. Ma la cosa più interessante è che Twitter piace piace piace alla gente che piace.

E’ così che decine di software house grandi e piccole decidono di aggregarsi a Twitter per entrare nella scia del suo inarrestabile successo, creando tool in grado di rendere più ricco, versatile, divertente, immediato il Twitter che tutti conosciamo.

In questa gara c’è chi punta ad aggiungere foto, chi video, chi testi più lunghi, chi tuttoquanto ai sintetici – e per questo stimolanti – tweet di tutti i giorni.

Nella famiglia entra anche Posterous, che consente di inserire in modo mortalmente facile foto, immagini, video, mp3, files di ogni tipo… nel nostro flusso di conversazioni/monologhi su Twitter (e sui blog, su Facebook, Flickr ecc.).

Posterous funziona in modo così semplice che descriverlo è più difficile che usarlo. Si spedisce un’email a post@posterous.com, si allega quello che si desidera pubblicare. Se ci si registra, si diventa possessori di uno spazio personale (io sono http://morello.posterous.com), con un’email personalizzata che ci consente di pubblicare ogni cosa con un semplice invio.

Con pochi click è possibile collegare al proprio profilo di Posterous i profili di Twitter, Facebook, Flickr ecc. In questo modo ci basterà inviare un post a Posterous per vederlo pubblicato ovunque…  Basta studiare (o salvarsi nell’address book) qualche indirizzo email e la sintassi giusta per poter gestire tutti i propri strumenti di comunicazione online dalla propria casella di posta. Senza dover fare tanti login per inserire commeni, post, status, foto…

Avrà successo Posterous? E’ già indispensabile per qualcuno di voi? Io l’ho scoperto adesso e credo che inizierò a spiegare come funziona a mia madre (in modo che, per aggiornare il suo status su Facebook, possa farlo semplicemente inviando un’email).

Se solo riuscissi a configurare il mio Nokia N82 per inviare le e-mail dal mio indirizzo abituale (e non solo da Gmail) potrei gestire tutti i miei blog e social network direttamente dalla casella di posta, senza dover fare dentro e fuori dalle pagine web con diverse login. Niente male vero?

Marco Morello

integratori-alimentari-online-vendita-sponsor-80

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: