Striscerosa, parcheggi per le mamme col pancione

Se siete in dolce attesa, se vete sperimentato il parcheggio selvaggio in tripla fila per portare un neonato a una visita di controllo, se vi è capitato di percorrere un chilometro sotto la pioggia con passeggino – e immancabile borsa attrezzata al seguito – per raggiungere un negozio di articoli per l’infanzia, forse l’argomento non vi sarà indifferente.

Quimamme.it e FIAT Idea hanno lanciato la campagna di sensibilizzazione al tema dei parcheggi facilitati per mamme incinte o con bimbi piccoli al seguito. Hanno anche creato un sito apposito (striscerosa.it) dove si può firmare una petizione per sostenere l’iniziativa.

Se ne parlo qui non è solo perché l’idea mi pare interessante, ma è anche perché il progetto scaturisce (così dicono a quimamme.it) dalle richieste ricevute da parte di tante mamme con lo stesso problema. E il sito, che ha alle sue spalle il Corriere della Sera, si è attivato per trovare il modo di risolvere un problema reale, espresso da un tam tam di mamme in rete.

Che si tratti di un magico mix tra marketing (FIAT e Corriere della sera) ed esigenze reali, mi piace comunque che si cerchino strade parallele per semplificare la vita delle mamme, in attesa che Stato e società civile prendano decisioni più corpose a sostegno della maternità.

Domandona: ma le strisce rosa valgono anche per i papà impacciati che si muovono incerti tra copripasseggini, borse strabordanti e piccole creature urlanti?

Marco di supersalute.com

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: